Eventi

I sogni degli uomini sono l'anima dei territori
Venerdì 17 Maggio 2013

Venerdi 24 maggio 2013, Leonardo Sinisgalli sarà protagonista di un'intera giornata nell'ambito dell'iniziativa "I sogni degli uomini sono l'anima dei territori", in programma alla Torre normanna a Picerno dal 24 al 26 maggio e organizzata datta famiglia dello scomparso Mario Romeo, da istituzioni varie e da associazioni, tra cui Lucanianet. Il primo appuntamento è per le ore 10 della mattina, Lucanianet incontra gli studenti delle scuole superiori per parlare di "Storia e territorio – Leonardo Sinisgalli simbolo della cultura lucana". Alle 18.30 è previsto un incontro dal titolo "Cultura ed innovazione – Il messaggio di Leonardo Sinisgalli e La Civiltà delle Macchine". Il tutto nella cornice della mostra di Lucanianet sulle copertine e sommari di Civiltà delle Macchine dal '53 al '58, gli anni della direzione di Leonardo Sinisgalli.


Leggi tutto...

Progetti

Mostra delle copertine di Civiltà delle Macchine 1953-58
Giovedì 03 Novembre 2011

Dal 2009, l'associazione Lucanianet.it ha realizzato una mostra itinerante delle 31 copertine di Civiltà delle Macchine, uscite dall'anno della sua fondazione, il 1953, fino al 1958, anno in cui il suo fondatore Leonardo Sinisgalli, ne lasciò la direzione.

Sono 31 pannelli stampati in digitale su polionda, delle dimensioni di 40x40cm, facilida appendere al muro o con retrosupporto per l'esposizione da tavolo. La mostra fu inaugurata ed esposta per la prima volta in una iniziativa dedicata a Sinisgalli, che si tenne a Roma presso la sede del corcolo dei lucani "Giustino Fortunato", il 13 novembre 2009.


Leggi tutto...

Pubblicazioni

"La formula di Sinisgalli". Giuseppe Lupo su IlSole24Ore
Giovedì 28 Febbraio 2013

Il Sole24Ore di Domenica 17 febbraio 2013 di Giuseppe Lupo

Se il Novecento viene considerato un secolo di inquietudini, molto si deve a quelle figure di scrittori o poeti dal profilo frastagliato, dal carattere eterogeneo, il cui destino sfugge a classificazioni e graduatorie. Pensiamo a Gadda, a Calvino, a Primo Levi, a Manganelli. Più che un problema di appartenenze letterarie è una questione di vocazioni perdute e ritrovate, di oscillazioni culturali talvolta irrisolte o, come nel caso di Leonardo Sinisgalli, elevate a paradigma. In effetti, ciò che conferisce a questo autore una fisionomia a sé è l’aver fatto convivere una varietà di suggestioni assai più numerose delle fatidiche “due culture”, di cui Charles P. Snow, nel 1959, vaticinò il dialogo.

 


Leggi tutto...

news

Dopo tre decenni Sinisgalli ritorna a casa
Lunedì 09 Gennaio 2012

Il suo presagio fu di tre anni o tre secoli. Risultati e prospettive di un trentennale non scontato.

Dopo trenta anni dalla morte, diventa realtà il desiderio che Leonardo Sinisgalli affidò al suo testamento, ovvero che la sua casa natale diventasse un museo, coi suoi libri e le sue cose a disposizione di appassionati e studiosi.


Leggi tutto...