"Dove i fiumi scorrono lenti". L’universo umano, poetico e intellettuale di Leonardo Sinisgalli

Stampa

Una raccolta di saggi dedicati al Poeta-Ingegnere

A cura di Francesco De Napoli, è uscito il testo di saggistica letteraria  "Dove i fiumi scorrono lenti. L’universo umano, poetico e intellettuale di Leonardo Sinisgalli", grazie alla collaborazione e allo sforzo editoriale della giovane Casa Editrice Mondostudio di Cassino (2011, pag. 380).


Il volume, che ha un valore strettamente culturale e affettivo, e quindi non venale (vista anche la limitata tiratura tipografica), vuole essere un omaggio al nostro grande conterraneo Leonardo Sinisgalli, il geniale poeta-ingegnere ritenuto universalmente precursore e cantore delle “due culture”, in quanto seppe conciliare perfettamente poesia e scienza, in un’epoca in cui pochi sembravano rendersi conto degli sviluppi futuri del sapere tecnologico.
Nell’antologia sono raccolti saggi, testimonianze e interventi critici di studiosi ed esperti di Sinisgalli. In particolare, spicca un toccante ricordo del Poeta di Montemurro a firma di Maria Antonietta Di Mase, nipote di primo grado dell’autore di “La vigna vecchia”. Altri scritti sono di Francesco De Napoli, Michele Martinelli, Brandisio Andolfi, Gilberto-Antonio Marselli, Assunta De Crescenzo, Biagio Russo, Giorgio Bàrberi Squarotti, Tommaso Di Brango, Carmine Chiodo, Alfonso Cardamone, Angelo Lippo, Paolo Ruffilli, Mario Santoro, Giacinto Spagnoletti, Maria Luisa Spaziani, Carlo Vulpio.
Francesco De Napoli è nato nel 1954 a Potenza, ma vive nel Lazio Meridionale, a Cervaro (FR), e lavora presso la Biblioteca Comunale di Cassino. Ha fondato nel 1978 il Circolo Culturale “Paideia”, tra i più seri e qualificati del Centro-Sud.

Antonino Cedrone